Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196
Satisfiction » Voglio la testa di Ryan Giggs
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 13

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 14
990x27_promo
Recensioni Autore: Rodge Glass / 66thand2nd / pp. 326 / € 17

Voglio la testa di Ryan Giggs

Recensione di Enzo Baranelli
Voglio la testa di Ryan Giggs

Il miglior anno della storia calcistica del Manchester United, ovvero il 1999, è accostato alla rovina della vita di Mike Wilson: Rodge Glass unisce mezzi di comunicazione diversi, dai ritagli di giornali alle chat di internet, per creare una particolare sensazione di autenticità (è divertente notare come alcuni lettori abbiano creduto che la storia narrata da Glass si rifacesse a eventi accaduti realmente). “Voglio la testa di Ryan Giggs” intreccia realtà e finzione al ritmo dei Joy Division creando un testo difficile da etichettare. Nella vera storia dello United Ryan Giggs, il giocatore più decorato nella storia del calcio inglese, possiede un’incredibile serie di record, dal numero di presenze in Premier League a quello dei trofei vinti, nel romanzo, invece, è visto dal protagonista come un eroe e allo stesso tempo come la causa delle sue disgrazie. Mike Wilson nei pochi minuti in cui giocò con la prima squadra nel ’92, per salvare un assist sbagliato da Giggs, spezzò la propria gamba e quella del difensore avversario ponendo fine ai suoi sogni di grandezza nel mondo del calcio. Wilson attraverserà periodi di sobrietà alternati a deliri alcolici che lo porteranno a perdere vari lavori e a ricevere un’ordinanza restrittiva per le visite a suo figlio. Rodge Glass riesce a unire il registro drammatico a quello comico rendendo la lettura un’esperienza straordinaria. Ambientato principalmente nel duemilaotto, il romanzo esplora l’ossessione del protagonista per Ryan Giggs (esemplare di questo sentimento è il geniale finale del libro) utilizzando sia la visione dell’io narrante, Mike Wilson appunto, sia la voce di un narratore onnisciente per rendere più completa e intensa l’esperienza del lettore. L’opera di Glass è inoltre un’acuta analisi delle speranze di quei calciatori che non arriveranno non solo in prima squadra, ma neppure alla panchina. Sebbene contenga numerosi riferimenti al mondo calcistico, il romanzo di Rodge Glass può essere apprezzato da chiunque, ma ovviamente la lettura acquisterà più spessore a seconda delle conoscenze di uno degli sport trai più seguiti in Europa.

L’ottima cura editoriale (con una splendida copertina e la pregevole traduzione di Roberto Serrai) accresce l’interesse che un volume come “Voglio la testa di Ryan Giggs” può suscitare: la scrittura di Glass è suggellata da un marchio grottesco e il lettore deve essere in grado di cogliere le differenti anime del romanzo oppure perderà l’occasione di assaporare un testo davvero poco convenzionale e quasi certamente unico nel panorama letterario di questa stagione.


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3778