Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161
Satisfiction » Vasco Rossi inedito. Frequentare il proprio cervello
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 13

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 14
990x27_promo
Inediti 16.10.2018

Vasco Rossi inedito. Frequentare il proprio cervello

Appartiene al 3 Giugno del 2011 questo scritto inedito di Vasco Rossi, che proponiamo in esclusiva per Satisfiction. Un urlo di inchiostro contro i il cielo dorato di una società che ingabbia le menti, che ottunde le stelle, che confonde le star…s.

Uno scritto impietoso visto attraverso lo specchio dell’artista davanti a se stesso: spesso condannato dalla stessa società che un tempo contestava ad avere più parte che arte.

Gian Paolo Serino

#

Frequentare il proprio cervello.

Esplorare la propria mente.

viaggiare superare i picchi dell’entusiasmo

le vette dell’esaltazione,

le profonde vallate buie della disperazione.

ascoltare i suoni delle emozioni

e vedere i colori delle sensazioni.

le nebbie della lontananza e della malinconia.

i venti dell’amarezza e della solitudine.

gli uragani delle passioni

e le turbolenze delle tentazioni.

l’odore dei sensi di colpa

e le tempeste della rabbia

dell’odio del rancore.

il calore dell’affetto e il fuoco dell’amore.

Ho visto cose che voi umani non potete

neanche immaginare.

Durante questi viaggi la mia assenza è

solamente virtuale.

il mio corpo è presente

disteso su un divano o seduto alla scrivania a fumare davanti a un computer.

Per viaggiare attraverso la mente

non occorrono attrezzi o strumenti.

si parte al fischio di un treno chiamato desiderio

senza bagagli e senza biglietto di ritorno


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3743