Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196
Satisfiction » Per favore non toccate i vampiri!
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 13

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 14
990x27_promo
Extravaganze 11.07.2012

Per favore non toccate i vampiri!

di

Chi si ricorda di Bill Tytla? In pratica nessuno, a meno che non si sia topi da biblioteca specializzati in cartoon. Peccato, perché questo giovane di origini ucraine seppe dare una ventata di scabra fisicità alle zuccherine rotondità della Disnesy; fu, insomma, fra gli animatori della Factory del buon vecchio Walt, uno degli artisti più innovativi ed interessanti: ma Tytla, pochi lo sanno, nel 1929 aveva vissuto a Parigi per studiare arte…E vivere a Parigi nel 1929, nella sontuosa “Festa Mobile” cantata da Hemingway, voleva dire confrontarsi con le asperità delle Avanguardie anche dal panettiere… Bela Lugosi, al contrario, lo conoscono tutti: profugo in America nel 1921, dopo aver sbandierato entusiasta i vessilli della Repubblica Sovietica Ungherese di Bela Kun, riesce a trovare un proprio spazio ad Hollywood perché, come direbbe Petrolini, “porta bene il frac”. Non la divisa da generale mitteleuropeo come lo “Sporco Unno”, Sua Maestà Erich Von Stroheim; proprio il paludatissimo frac, che lo rende, agli occhi degli americani, notoriamente “bambini rosei, feroci e beati” (come soleva dire l’Accademico d’Italia Ugo Ojetti) lo Straniero per antonomasia, l’esotico zingaro col coltello a serramanico sotto lo sparato inamidato… E poi, non dimentichiamolo, Bela E’ il Vampiro, giunto dall’Ungheria per scoperchiar talami nell’America puritana, esattamente come fece il suo predecessore stokeriano con la Londra blindata dalla Regina Vittoria…Nel momento del proprio massimo, cereo, splendore, Bela Lugosi incontra Bill Tytla. E non fu amore a prima vista. Siamo nel novembre del 1939: gli Studi della Disney vivono la febbrile e titanica avventura di Fantasia, che all’epoca, ai più, sembrava una impresa suicida…Al nostro inquieto ucraino viene affidata la creazione di Chernabog, Demone slavo delle Ombre, per l’episodio Una notte sul monte Calvo (che si rivelerà poi un capolavoro d’espressionista possanza); Tytla, però, in quei primi giorni di lavorazione è inquieto ed insicuro al tempo stesso. Un bel giorno Wilfred Jackson, il giovane regista della banda, battendosi una mano sulla fronte esclama: “Chiamiamo Lugosi! Riprendiamolo mentre ci recita ‘sto satanasso!” (non sappiamo se siano le parole esatte, ma è bello pensarlo). Detto fatto, ed ecco Dracula in persona varcare i cancelli della Disney col proprio strascico di sottili nequizie…Siamo sicuri che sia andata così: Jackson fa partire la macchina da presa, Lugosi si esibisce in un catacombale arabesque e Bill Tytla sbadiglia…Proprio così. All’ucraino quel vorticar di mani da pianista polacco sembrano più adatte alle assi di un palcoscenico che ad un sabba…Tytla lancia occhiatacce all’amico regista, che però continua a girare, anche per rispetto nei confronti del povero Bela. Entrambi sanno che di quel “girato” non se ne farà nulla. E così sarà. Ciò comunque ci lascia sognare che nelle cantine della Disney, fra un grappolo di elefanti rosa e un luccichio di Sregatto, ancor si agiti il sembiante di un Vampiro…

 


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3778