Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196
Satisfiction » La donna del piano di sopra
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 13

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 14
990x27_promo
Recensioni Autore: Claire Messud / Bollati Boringhieri / pp. 317 / € 17, 50

La donna del piano di sopra

Recensione di Enzo Baranelli
La donna del piano di sopra

Un romanzo psicologico che slitta e devia verso un enorme sogno raccontato da Nora Eldridge, la “donna del piano di sopra”, la maestra elementare che insegna in una piccola città a Sud di Boston. La sua vita di quarant’enne single viene sconvolta dall’arrivo della famiglia Shahid: Shankar, visiting professor ad Harvard, Selene, sua moglie di origini italiane, un’artista abbastanza nota a Parigi, che risveglia i sogni creativi di Nora, e infine Reza, loro figlio, che frequenta la classe elementare in cui Nora insegna.

Il romanzo è completamente immerso nella malinconia e la lascia gocciolare sulle pagine creando forme che sembrano estratte direttamente dai sogni di Nora. L’amore per gli Shahid si consuma in meno di un semestre, ma lascia a lungo i suoi i segni. La prosa di Claire Messud mescola sensualità e idee, dapprima disegnate in un modo e poi nel loro opposto. Quando Selene e Nora affittano insieme un vecchio laboratorio per lavorare alle proprie creazioni artistiche, Nora s’innamora sempre più di Selene, la idealizza, e lei continua a essere il suo pensiero fisso. Lo stesso percorso avviene con Shankar, dopo una breve relazione che si consuma nel laboratorio, e poi con loro figlio Reza, a cui si offre in continuazione di fare da babysitter.

Con uno stile incredibilmente originale, Claire Messud ci racconta la vita della “donna del piano di sopra”, ovvero colei che vive attraverso le esistenze degli altri e si ritrova sola e senza speranza. E’ un romanzo psicologico ricco di sfaccettature, con personaggi ottimamente caratterizzati, e con splendide pagine poetiche. Un testo che accompagnerà a lungo il lettore una volta chiusa l’ultima pagina; la differenza, come sempre, è nello stile.

Claire Messud, La donna del piano di sopra, (trad. S. Pareschi), pp. 317, 17, 50 €, Bollati Boringhieri.


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3778