Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196
Satisfiction » Istruzioni per rendersi felici
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 13

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 14
990x27_promo
Recensioni Autore: Armando Massarenti / / pp. / €

Istruzioni per rendersi felici

Recensione di Stefano Scrima
Istruzioni per rendersi felici

In Istruzioni per rendersi felici Armando Massarenti si rifà, anche non troppo celatamente, allo storico Pierre Hadot e agli esercizi spirituali ispirati alle grandi dottrine filosofiche dell’antichità – più che dottrine dovremmo forse chiamarli stili di vita: «Al filosofo [antico] non importava abbracciare astrattamente una teoria filosofica piuttosto che un’altra, ma seguire un metodo rigoroso per vivere bene. O, in una parola, per essere felice» (p.17). La filosofia come strumento per raggiungere la felicità, dunque. Questo il senso del libro di Massarenti, una raccolta di brevissimi saggi che in ordine sparso raccontano le “ricerche della felicità” dei più grandi filosofi antichi, greci, romani, arabi.
 
Chi, corrotto dal titolo, si aspetta un manuale che gli insegni come raggiungere la felicità attraverso metodi pratici, rimarrà forse un po’ deluso. Si narra di Epicuro, della sua vita morigerata e del suo “quadruplice principio”: “Non aver paura degli dèi, non temere la morte, il bene è facile da acquisire, il male è facile da sopportare”; dello stoico Epitteto che si esercitava ad ignorare ciò che non era in suo potere; di Boezio che si consolava con la filosofia pensando che niente può esser triste se non lo consideriamo tale; di Zenone di Cizio che cercava in tutti i modi di evitare il dolore; tutto per cercare di essere felici, o quantomeno di avvicinarsi a quella che credevano essere la felicità, in pratica la serenità d’animo, l’assenza di turbamenti. Si narra anche di alcuni ingredienti utili al cammino verso la felicità, come il giusto equilibrio tra ragione e passioni, le virtù, l’amicizia. Il tutto condito con psicologia, neuroscienze, teoria dei giochi (un must per Massarenti) e una certa leggerezza che non guasta. Infondo il sorriso fa parte della felicità.
 
Tuttavia, dire a una persona agitata “stai tranquillo” perché agitarsi non serve a niente è un consiglio che di solito non ottiene l’effetto desiderato – per lo meno io mi agito ancora di più, e inoltre mi infastidisco. Ed è lo stesso che sentirsi dire da Epicuro di non aver paura della morte perché quando ci sarà lei non ci saremo più noi: non smetterò certo di pensarci.
 
La felicità che può darvi questo libro è più che altro quella di una piacevole lettura se si ha da intraprendere un noioso viaggio in treno, e magari di un veloce ripasso della filosofia antica; certo, sperando di non avere a fianco i soliti schiamazzatori, perché in quel caso c’è poco da fare, anche l’atarassia potrebbe lasciare il posto a fantasie omicide, che, si sa, non fanno tanto bene all’umore. 


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3778