Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196
Satisfiction » Intervista a Edgar Morin. Il pensiero complesso e l’incertezza del sapere
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 13

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 14
990x27_promo
Recensioni Autore: Fabrizio Li Vigni / Diogene Multimedia / pp. / €

Intervista a Edgar Morin. Il pensiero complesso e l’incertezza del sapere

Recensione di Stefano Scrima
Intervista a Edgar Morin. Il pensiero complesso e l’incertezza del sapere

Partendo dal tentativo di fornire al lettore una definizione del “pensiero complesso”, Fabrizio Li Vigni, considerando i tratti comuni delle varie teorie che di esso di occupano, sorte da qualche decennio in parti diverse del globo, ci dice come queste «possono essere definite come un insieme eterogeneo di conoscenze che, con strumenti, cornici teoriche e linguaggi diversi, si propongono di affrontare le problematiche dell’irriducibilità, dell’imprevedibilità e dell’aleatorio» (p.19). A seguire, non mancano però contestualizzazioni e approfondimenti dei vari gruppi di ricerca che, parallelamente, perseguono questo obiettivo. Ecco perché il volumetto di Li Vigni rappresenta un importante strumento di avvicinamento al pensiero complesso. Con un linguaggio chiaro e preciso abbiamo così un quadro minimo della materia con un capitolo introduttivo specifico dedicato al francese Edgar Morin, antiriduzionista impegnato a “tenere insieme gli opposti”, reale protagonista di questa fatica editoriale. Infatti, la seconda parte del libro è la trascrizione di un’intervista rilasciata da Morin a Li Vigni, Jean Foyer e Christophe Bonneuil a Parigi nel 2012. Interessante l’approccio di Li Vigni, che, studiando Morin fin dal 2008 e conoscendo bene il materiale documentale a disposizione, ha approfittato di questa occasione unica per dare un taglio non convenzionale alle sue domane, «abbastanza inedite e un po’ dolorose» (p.57), in particolare sui detrattori del filosofo francese, che non sono mai mancati. L’impressione che rimane è quella di trovarsi di fronte a un pensatore talvolta frainteso e banalizzato per essere dato in pasto al grande pubblico. Invero Morin, come ricorda Li Vigni nelle sue “valutazioni dell’opera di Morin”, attraverso il “sentimento della complessità” ci offre l’opportunità di guardare il mondo da un’altra prospettiva. Leggendo le sue opere ci si abitua così a cercare gli opposti, il nascosto, il taciuto; a vedere le cose nella loro realtà dinamica e interconnessa, inafferrabile nella sua riduzione a una totalità. Un insegnamento che dovremmo tener presente non solo nello studio, ma anche e soprattutto nella vita quotidiana.


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3778