Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196
Satisfiction » Gli oscuri sentieri di David B.
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 13

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 14
990x27_promo
Quote 08.05.2013

Gli oscuri sentieri di David B.

di

David Beauchard è nato a Nîmes nel 1959. Nel 1990 adotta il diminutivo di David B. e fonda insieme ad altri autori L’Association. È riconosciuto a livello internazionale come uno dei massimi esponenti del fumetto contemporaneo. Nel 2003 conclude le pubblicazioni della serie autobiografica “Il Grande Male”, pietra miliare nella storia del graphic novel che gli vale numerosi riconoscimenti (tra i quali la nomination per il miglior volume e il premio Alph’Art per la migliore sceneggiatura, nel 1998 e nel 2004, al Festival di Angoulême).

In Italia sta per uscire, pubblicato da Bao Publishing, “Per gli oscuri sentieri” (“Par les chemins noirs”), in cui racconta l’epopea della presa di Fiume e i moti dannunziani sullo scenario del primo dopoguerra.

davidb_locandina

Dopo una lunga attesa, sta per uscire in Italia “Per gli oscuri sentieri”, pubblicato da Bao Publishing. Nel romanzo racconti la storia di Fiume nel primo dopoguerra. Come ti sei documentato?

Ho chiesto ai miei amici italiani che hanno trovato nella biblioteca di Bologna dei vecchi libri su questo argomento e soprattutto il libro di Claudio Salaris “Alla festa della Rivoluzione” che dà molti dettagli sulla vita a Fiume in quell’epoca e dove ho scoperto il personaggio di Guido Keller. Ma devo dire che prima avevo sentito parlare di d’Annunzio a Fiume in un servizio del reporter francese Albert Londres che ha intervistato il vate in quel periodo.

Siamo anche in attesa del secondo e terzo volume de “Il mio miglior nemico”, pubblicati da Rizzoli Lizard. In questo caso, un vero e proprio saggio storico a fumetti. Credi che il fumetto, in quanto medium linguistico, possa essere sfruttato come strumento didattico più di quanto avviene oggi?

Abbiamo provato con Jean Pierre Filiu a fare un vero libro di storia a fumetti, senza finzione, senza dialoghi inventati, usando le capacità del disegno realistico in modo simbolico. Credo che ci siano ancora molti modi di raccontare la storia, da esplorare nel contesto del fumetto storico.

Si è da poco concluso il 40° Festival di Angouleme. Da addetto ai lavori, qual è lo stato di salute del fumetto europeo?

Come va il fumetto europeo è difficile da dire, c’è la crisi, i grandi editori provano a risparmiare dei soldi. Cancellano delle serie che non funzionano bene. Il mondo delle gallerie, dove i fumettisti vendono gli originali, non va a sua volta più tanto bene. Alcuni artisti continuano a vendere, ma altri non vendono più. Per il fumetto indipendente posso parlare del’Association, dove lavoro; non abbiamo problemi gravi, i libri che si vendevano poco si vendono meno, ma i nostri successi si vendono bene, quindi continuiamo così. So che alcuni piccoli editori hanno difficoltà gravi, ma ci sono ancora persone che hanno voglia di creare nuove case editrici, come l’Apocalypse o Ici Même.

Credi che il web e i nuovi supporti (tablet, smartphone ecc…) possano essere la soluzione alla crisi delle riviste e della carta stampata?

Adesso il problema è soprattutto un problema tra artisti e editori, che propongono le stesse percentuali del libro stampato, anche se questi nuovi metodi costano di meno. La maggior parte degli artisti si è rifiutata di firmare i contratti, quindi siamo a un punto morto. I tentativi di pubblicazione su questi supporti non sono stati dei successi, quindi aspettiamo forse una nuova generazione di possibilità, ed editori meno avari.

Un’ultima domanda: chi apprezzi di più tra i giovani autori di oggi? Ci fai qualche nome?

In Francia amo Benoit Preteseilles che lavora per la Cornélius e Grégoire Carlé che fa dei libri per l’Association. In Italia mi piace Alessandro Tota.

per-oscuri-sentieri


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3778