Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161
Satisfiction » Frammentario del mattino. Intervista ad Antonio Morelli
Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 13

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 14
990x27_promo
L'intervista 26.04.2018

Frammentario del mattino. Intervista ad Antonio Morelli

di

Vista: Occhi / ad osservare deserti / e fiori di violette / nell’abbraccio distante / e troppo distratto / nel bosco indisciplinato: come osserva il poeta per trarne parole?

In maniera assorta, e vicina, ma pure distante e fabbrico i versi.

Tatto: Toccami / velluto di aria. / Toccami / possente visione // Il vento leggero / corteggia la rosa /deposta nel vaso: se potessimo toccare i versi del “Frammentario del mattino” cosa avvertiremmo?

Avvertiremmo concretezza e levità ed un io prepotente ed esasperato.

Udito: Il sole sussurra, / fuori, / palpiti di eccitazione: che musica fanno le tue poesie quando si scrivono e che musica, invece, quando si leggono?

Quando si scrivono provocano una musica come di “andante”, e poi i versi si inceppano, e poi ancora ritornano a scorrere ed a correre. Quando, invece, si leggono – per la mia soggettiva esperienza -, rovinano e danno suono di corno, di oboe, e di violino.

Odorato: E non ho più / un mattino, // che imperversi // candido / sublime, // come gelsomino, // in questo appartamento / – solitario – // e illustrato / di giallo – sole: fossero fiori, le tue pagine, che odore farebbero?

Mi sovviene l’immagine di una gerbera rosa, anche se vorrei scarlatta, che, se non sbaglio, è abbastanza inodore. Mischiato (questo “inodore”) all’odore della carta di incunaboli.

Gusto: E l’ambrosia / che suggo, / nella giornata, // qui, /acquiescente , / mi indora: se si potesse bere, che sapore avrebbe la tua scrittura?

Mi immagino che, la mia scrittura, avrebbe un sapore di un “liquore di mandorle” con l’aggiunta di “acqua di rose”.

Mi fa una domanda in forma di poesia?

Come sarà alto il cielo

voi che intendete

trascorrere sulla terra

ed io tra fango e nubi?


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3743