Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196
Satisfiction » Autore Rubrica / Editoriale » Silvia Castellani
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 13

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 14
990x27_promo

Silvia Castellani
Warning: Missing argument 2 for apply_filters(), called in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/archive.php on line 20 and defined in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/plugin.php on line 176

Notice: Undefined variable: value in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/plugin.php on line 203

Nata a Rimini nel 1978. Dopo la laurea in giurisprudenza ha collaborato con il quotidiano La Voce di Romagna e alcuni uffici stampa diventando giornalista pubblicista. È fotografa per passione e “Tecnico addetto alla gestione e al marketing delle infrastrutture del loisir” avendo frequentato la Scuola superiore del loisir. Si è cimentata nel racconto noir, arrivando in finale al MystFest per due edizioni consecutive, nel 2011 e 2012; ha provato col romanzo e sono nati “Bene o male (?) non è un caso” firmato con lo pseudonimo Vera Mente e “Il Mistero dei due elefanti”. Ha collaborato con alcuni blog nell’ideazione e la cura di rubriche di parole e fotografie, come “Luci di viaggio” sul blog delle Edizioni Noubs e “Le nuvole che sono” sul blog Fara Poesia. Attualmente è impegnata con il progetto fotografico “Rosarium”. Dal 2008 tiene un blog personale (silviacastellani.it) dove pubblica fotografie e scritti.

Silvia Castellani su Satisfiction.me:

Ammazza la star. Intervista a Francesco Consiglio
Silvia Castellani /

Ammazza la star. Intervista a Francesco Consiglio

Un uomo nuovo L’ho seguito per dieci giorni, a distanza ma senza mai mollarlo. All’inizio sospettavo che la sua normalità fosse un nascondimento che serviva a preparare il delittone. Molta finzione, pensavo, sono tutte sciocchezze: quel demonio simula la quiete e prepara la tempesta. Ma giorno dopo giorno, ogni sua abitudine mi appariva più sincera: le ore in biblioteca, i [&hellip

Malox for breakfast
Silvia Castellani /

Malox for breakfast

La città è un lupo stanco e sempre affamato. Un manto spelato su una carcassa scheletrica di strade disastrate. I grattacieli denti affilati incastonati in gengive nere e senza più presa. Il vecchio lupo ha percorso zoppicante la sua strada. Annusando. Aspettando. Ci ha scovati e seguiti. Noi ghiotte prede da divorare in un sol boccone. Noi inutili stalker dietro [&hellip


Notice: Undefined variable: wpzoom_cf_use in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/archive.php on line 73

Notice: Undefined variable: img in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/archive.php on line 75

Notice: wpdb::escape è deprecata dalla versione 3.6.0! Utilizzare al suo posto wpdb::prepare() or esc_sql(). in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3888
Roma. Intervista a Nicola Manuppelli
Silvia Castellani /

Roma. Intervista a Nicola Manuppelli

Quelle prime settimane mi permisero di mettere via un certo gruzzoletto. Con Satchmo c’era talmente da fare che avevo a malapena il tempo di dormire, figuriamoci per spendere dei soldi. I viaggi di andata e ritorno dal Pigneto, anche se non esageratamente lunghi, erano spossanti, e qualche notte finii per addormentarmi all’aria aperta dalle parti del Pincio o vicino alle [&hellip

L’amore casomai. Intervista a Rita Pacilio
Silvia Castellani /

L’amore casomai. Intervista a Rita Pacilio

Vedere le cose con gli occhi ovunque, anche nei piedi. Dimenticare, un pezzo per volta. Difendersi con il silenzio. Lui non chiama, non risponde. Il silenzio è la condizione. Entrare in uno stato di grazia naturale. Riporre la coscienza nell’incosciente visione dell’orizzonte. Gridare senza suoni, un’emissione di vomito, turbinio di parole che da dentro fuoriesce e svuota. E ci si [&hellip

Emil Cioran. La filosofia come de-fascinazione e la scrittura come terapia. Intervista a Vincenzo Fiore
Silvia Castellani /

Emil Cioran. La filosofia come de-fascinazione e la scrittura come terapia. Intervista a Vincenzo Fiore

Il fanatico è incorruttibile, per la sua verità sarebbe disposto ad uccidere e a farsi uccidere. In entrambi i casi, sia egli tiranno o martire, è un mostro. Gli esseri più pericolosi sono quelli che hanno sofferto per la loro convinzione, i grandi persecutori si reclutano tra i martiri a cui non è stata tagliata la testa. In ogni uomo [&hellip

Il mio cuore è un asino. Intervista a Elena Buia Rutt
Silvia Castellani /

Il mio cuore è un asino. Intervista a Elena Buia Rutt

Il mio cuore è un asino Per Francesca Monda Il mio cuore è un asino che si ostina a procedere sobrio e lento per strade pietrose tra boschetti e campi arati dove la spiga è bassa e cresce a fatica. Il suo è un orizzonte ravvicinato fatto di fiato caldo spine di ginepro offuscato da un carico grottesco che non [&hellip

Scrittura e magia di Alejandro Jodorowsky. Intervista a Moreno Fazari
Silvia Castellani /

Scrittura e magia di Alejandro Jodorowsky. Intervista a Moreno Fazari

Pubblicato in Italia per la prima volta nella seconda metà degli anni Novanta, “Psicomagia” di Alejandro Jodorowsky è un libro a dir poco originale, la cui lettura non può lasciare indifferenti, non foss’altro per quel senso di magia e di sogno che permeano ogni singola pagina. Costruito attraverso una serie di conversazioni tra l’inventore dell’arte della psicomagia e il giornalista [&hellip

Raffaella Melotti e Simone Zanin. Esercizi di stille
Silvia Castellani /

Raffaella Melotti e Simone Zanin. Esercizi di stille

Sogno Ricordo di aver sognato di bere vino, e che bel vino! Ero seduta a un tavolo di un’osteria affollata (sentivo il chiacchiericcio delle persone) e davanti a me scorgevo l’ombra di una bottiglia, era sicuramente un vino rosso e dall’oste capii che si trattava di un Barolo. Poi il nulla, se non profumi di fiori, spezie, cacao amaro, tabacco [&hellip

Lorenzo Jovanotti Cherubini. Gratitude
Silvia Castellani /

Lorenzo Jovanotti Cherubini. Gratitude

Gratitude è un libro sincero dove Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti, racconta i suoi primi venticinque anni di carriera o per meglio dire, alcuni dei principali episodi di vita e musica che hanno caratterizzato la sua storia d’artista, iniziata col fare i dischi “che era ancora tutto analogico” come ricorda lo stesso Lorenzo nel libro, scritto quasi come fosse uno [&hellip

ROBERTO BENIGNI & VINCENZO CERAMI. LA TIGRE E LA NEVE
Silvia Castellani /

ROBERTO BENIGNI & VINCENZO CERAMI. LA TIGRE E LA NEVE

SCENA 58 A Finito il lungo muro, i due si trovano davanti, d’improvviso, l’immensa lavagna del cielo. Il firmamento si apre in tutta la sua magnifica, imponente estensione. È il cielo notturno, inzeppato di stelle, vicine e lontanissime, alcune delle quali baluginano dolcemente. ATTILIO Madonna, che cielo! FUAD Il cielo di Baghdad è il guanciale della notte. La volta del [&hellip

MAX MANFREDI, TRITA PROVINCIA
Silvia Castellani /

MAX MANFREDI, TRITA PROVINCIA

Goffredo non ha letto, oggi: ha passato il dì – ogni tanto lo fa – intento a copiare un libro che nessuno leggerà mai. Un momento! Non che abbia amici così schizzinosi e triviali da non apprezzarlo; solo, usa quell’inchiostro che compri nelle botteghe degli scherzi e sparisce dopo pochi minuti, senza lasciar tracce sul foglio. Intorno a lui, preso [&hellip

PHILIPPE DELERM, LA PRIMA SORSATA DI BIRRA E ALTRI PICCOLI PIACERI DELLA VITA
Silvia Castellani /

PHILIPPE DELERM, LA PRIMA SORSATA DI BIRRA E ALTRI PICCOLI PIACERI DELLA VITA

Piccoli piaceri della vita, come la prima sorsata di birra, il profumo delle mele in cantina o il giornale della prima colazione, da leggere nella quiete più perfetta, avvolti dall’aroma del caffè… Ancora: conversare attorno a un tavolo sgranando i piselli, sentire le notizie in auto, leggere sulla spiaggia, telefonare da una cabina, pratica quest’ultima appartenente a un tempo andato, [&hellip

INTERVISTA A MARIAGIOVANNA LUINI, IL GRANDE LUCERNARIO
Silvia Castellani /

INTERVISTA A MARIAGIOVANNA LUINI, IL GRANDE LUCERNARIO

Ride. Fa un segno volgare con un dito e propone il ristorante cinese che ha anche sushi: figurati, sai la fantasia. Adoriamo la cucina cinese e giapponese, io ho anche una passione per lo zighinì eritreo e alcune insalate libanesi, ma tocca a lei scegliere. E amo la cucina Thai, l’hummus di ceci, tutti i ravioli orientali di foggia differente [&hellip

DAVID FOSTER WALLACE, PICCOLI ANIMALI SENZA ESPRESSIONE
Silvia Castellani /

DAVID FOSTER WALLACE, PICCOLI ANIMALI SENZA ESPRESSIONE

È il 1976. Il cielo è basso e pieno di nubi. Le nubi grigie sono bitorzolute, increspate e lucenti. Il cielo ha un aspetto cerebrale. Sotto il cielo c’è un campo, nel vento. A lato del campo corre un’autostrada pallida. Passano un sacco di macchine. Una delle macchine si ferma sul bordo dell’autostrada. Una giovane donna con il viso floscio [&hellip

LEONARD COHEN, CONFRONTIMO ALLORA I NOSTRI MITI
Silvia Castellani /

LEONARD COHEN, CONFRONTIMO ALLORA I NOSTRI MITI

  FOLK SONG The ancient craftsman smiled when I asked him to blow a bottle to keep your tears in. And he smiled and hummed in rhythm with his hands as he carved delicate glass and stained it with the purple of a drifting evening sky. But the bottle is lost in a corner of my house. How could I [&hellip

BENEDETTI TOSCANI, CONVERSAZIONE CON MASSIMO ONOFRI
Silvia Castellani /

BENEDETTI TOSCANI, CONVERSAZIONE CON MASSIMO ONOFRI

1° agosto, ore 01.08 Quanto è tenera Milazzo in questa notte di stelle irrevocabili: che altro di meglio se non la confidente solidarietà dell’Antico Toscano? Ora, però, m’arrampico di buona lena, senza indugi, sul mio filo di fumo: forse per contemplarmi, come sdoppiato e moltiplicato in me stesso, dall’alto d’un cielo sconfinato. Chi è quell’uomo che passeggia nei giardini di [&hellip

INTERVISTA A MARIA GIOVANNA LUINI, LA LUCE CHE BRILLA SUI TETTI
Silvia Castellani /

INTERVISTA A MARIA GIOVANNA LUINI, LA LUCE CHE BRILLA SUI TETTI

Si voltò verso di lui, lo fissò. “Se accadrà qualcosa che ci farà perdere la bellezza reciproca che stiamo vivendo oggi ricorda che esiste un senso. Sfugge ma c’è. Ho saputo subito che sei un maestro, cioè che cambierai la mia vita. Tu e Sauro. No, non dire niente e non essere geloso: non ha senso. Lo nomino perché questo [&hellip

Metropoli, memoria, Pasolini. Conversazione con Massimiliano Santarossa
Silvia Castellani /

Metropoli, memoria, Pasolini. Conversazione con Massimiliano Santarossa

Le lancette dell’orologio dicono che è l’una e mezzo. Sono fuori. Guardo il cielo. La notte d’inverno ha qualcosa di unico. Il cielo coperto dalle nuvole è di un nero speciale, è un cielo alto. Così profondo che ci perdi anche i sogni. Non ci sono stelle, nemmeno un minimo bagliore di luna. Nulla. Vorrei smarrirmi lassù, smarrirmi per sempre [&hellip

Gino Strada e i Pappagalli verdi
Silvia Castellani /

Gino Strada e i Pappagalli verdi

Dalla prefazione: “Questi fiori metallici (le mine antiuomo, ndr) dell’infinita infamia umana, lacerano, accecano, sbrindellano, cancellano parti di vita, creano voragini di antimateria, progettano il non-uomo. Ma è proprio in quelle assenze di carne, di vita, di luce, che l’umanità esprime la sua intimità più lancinante. In quei luoghi umani violati e negati, I Gino Strada costituiscono l’umanità possibile del [&hellip

Nuova Vandea. Intervista a Gian Ruggero Manzoni, Sebastiano Andernò, Marco Baj
Silvia Castellani /

Nuova Vandea. Intervista a Gian Ruggero Manzoni, Sebastiano Andernò, Marco Baj

Mentre attraverso questa terra desolata che non restituisce più alcun suono e non è rischiarata dalle luci delle città, perché non ci sono più respiri reali ad alimentare la vita, ripercorro incessantemente i cinque assi per confrontarli con percezione e intuito e indagare la realtà. Affinché sia condotto nella via della morte e nella via della vita e così prevedere [&hellip


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3778