Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4148

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4148

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4148

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4148

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4148
Satisfiction » Autore Rubrica / Editoriale » Dario Borso
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 13

Notice: Undefined property: WP_Error::$parent in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions.php on line 14
990x27_promo

Dario Borso
Warning: Missing argument 2 for apply_filters(), called in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/archive.php on line 20 and defined in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/plugin.php on line 176

Notice: Undefined variable: value in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/plugin.php on line 203

“Dario Borso ha insegnato per anni Storia dell’Estetica alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano; attualmente insegna Storia della Filosofia all’Università degli Studi di Milano; a breve insegnerà Storia tout court in qualche Università della Terza Età.”

Dario Borso su Satisfiction.me:


Notice: Undefined variable: wpzoom_cf_use in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/archive.php on line 73

Notice: Undefined variable: img in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/archive.php on line 75

Notice: wpdb::escape è deprecata dalla versione 3.6.0! Utilizzare al suo posto wpdb::prepare() or esc_sql(). in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3840
Yvonne De Rosa. Fotografa della nuda vita
Dario Borso /

Yvonne De Rosa. Fotografa della nuda vita

11 maggio, aA29 Project Room, Caserta: s’inaugura la mostra di Yvonne De Rosa Albania Available For Rent, viaggio alla scoperta di ciò che resta di una dittatura. Sociologicamente parlando, Yvonne De Rosa è uno dei tanti cervelli in fuga dall’Italia: napoletana classe 1975, appena laureatasi cum laude in Scienze politiche (tesi in Storia delle Istituzioni sulle procedure del Tribunale della [&hellip

Orecchie* 4
Dario Borso /

Orecchie* 4

  CORO MATTUTINO 29 marzo 2010   Da che il tempo è cambiato mi desto Ogni mattina al coro degli uccelli Già prima che cominci lo sogno Forte, roco, sfrontatamente alto . E una volta mi alzai e scostai la tenda Pensando che premessero atterriti Contro il vetro come passeggeri Ma il giardino era vuoto, notte fonda , Non un [&hellip

Il conflitto delle interpretazioni
Dario Borso /

Il conflitto delle interpretazioni

L’inglese Sasha Dugdale (1974), traduttrice dal russo e condirettrice della rivista Modern Poetry in Translation, si è affermata come una delle voci poetiche più interessanti del panorama europeo con tre raccolte. Dalla terza, Red House (Carcanet 2011, presente parzialmente in rete) ho tratto la poesia qui sotto. Appena uscita è la sua quarta raccolta Joy, dove Sasha dà voce a [&hellip

Adrian Kasnitz poeta impegnato
Dario Borso /

Adrian Kasnitz poeta impegnato

Il quarantaquattrenne renano, che si è fatto notare all’ultima Buchmesse di Francoforte con Bessermann (Launenweber, Colonia), romanzo sperimentale su un reporter di guerra rientrato in patria, ha ormai una lunga storia dietro di sé. Tutto risale al volgere del millennio, quando Adrian si presentò come poeta ed editore di se stesso: il libro era Lippenbekenntnisse e la casa editrice la [&hellip

L’ultimo
Dario Borso /

L’ultimo

Dario Borso si riaffaccia su Satisfacta in punta di piedi e di forchetta: sprofondato nel suo Veneto infelice, infatti, rinuncia alla baldanza dell’italiano in nome di una dieta per lui stesso improbabile (benché sostenga di essersi ispirato per la rima al “Donna pietosa” della Vita nova). Cartijan, 31 desenbre 2017 #   L’ULTIMO ze tuto ancuo che sèvito a dirme [&hellip

Paul Pinocchio, il vento Lucignolo e il Grillo Frinente
Dario Borso /

Paul Pinocchio, il vento Lucignolo e il Grillo Frinente

Potenza dei topoi e più ancora degli archetipi: un diciottenne Celan scrisse questa poesia a Czernowitz (Buchenland) nell’estate del 1939, e tanto gli piaceva che, subito dedicata al suo primo amore, la pose nove anni dopo a inizio del suo primo libro (che ho tradotto e pubblicherò), La sabbia delle urne. Buona lettura. *   DRÜBEN   Erst jenseits der [&hellip

Fora de ora di Nicola Polerti
Dario Borso /

Fora de ora di Nicola Polerti

   

Piccolo galateo in borgo
Dario Borso /

Piccolo galateo in borgo

Un grande illuminista tedesco (o illuminato, tanto da meritarsi l’epiteto di “mago del Nord”), Johann Georg Hamann, ebbe a dire che il titolo di un libro non è come l’insegna di un negozio che indica la mercanzia, ma il granello di senape da cui germina il libro intero – sempre ovviamente che titolo e dunque libro valgano davvero. Questo è [&hellip

Paul Celan, in memoriam
Dario Borso /

Paul Celan, in memoriam

Oggi nasceva, a ventun anni scriveva   LES ADIEUX   Halblauter Falter der Sehnsucht: es trommelt die Nacht an die Kelche der Tulpen und alternde Wolken sind Wein!   Was soll mein Blut nun?   Tauben und Tau waren Leben. Tauben und Tau sind auch Tod… Ach Gräser, ihr Stengel der Sterne: was für ein Wind reißt euch fort?   [&hellip

Goffredo Parise ritrovato
Dario Borso /

Goffredo Parise ritrovato

Nell’estate del 1948 un diciottenne Parise abbandonò sconsolato la pittura per aver visto alla Biennale di Venezia i quadri di Marc Chagall. Che il russo “trasparisse” comunque dalla sua scrittura, lo intuì presto Eugenio Montale recensendo il secondo romanzo parisiano, La grande vacanza (1953), senza rilevarvi però l’ascendente di un altro grande avanguardista, quel Georg Grosz che il Nostro già [&hellip

Parise e Capote: un incontro quagliato?
Dario Borso /

Parise e Capote: un incontro quagliato?

Non compare in nessunissima bibliografia parisiana, mai citato da nessuno, eppure l’ho scovato. Sul modo, dico solo che la soddisfazione è pari alla fatica. S’intitola Visita al Bambolo, e uscì il 15 ottobre 1953 sul “Giovedì”, settimanale di fatti e di idee diretto da Giancarlo Vigorelli1.  # Mr. Truman Capote soggiorna a Taormina2, Capri, Ischia3, Ravello4, Portofino5 e qualche volta [&hellip

Celan primo e ultimo
Dario Borso /

Celan primo e ultimo

Le due poesie di Paul Celan (Czernowitz, 23 novembre 1920-Parigi, 20 aprile 1970) qui tradotte in prima mondiale delimitano in modo emblematico l’itinerario poetico del loro autore. L’una appartiene a un quaderno consegnato all’amica Ruth Kraft nell’estate del 1944. Collocata all’inizio del quaderno e pubblicata poi come prima di una breve serie nel 1948 sul quotidiano zurighese “Die Tat”, la [&hellip

Domenica è sempre domenica? 2
Dario Borso /

Domenica è sempre domenica? 2

Perché al Parente del 2003, quello cioè esordiente sul “Domenicale”, non piace più il Busi di “Nudo di madre” che invece nel 1998 aveva raccomandato a Mughini? Non si tratta solo di girotondi e comparsate televisive: in quell’anno e con quel libro Busi infatti virava in una direzione moderata, dopo le audacie sulla pedofilia al Costanzo show del 10 novembre [&hellip

Due modi di ambulare in versi
Dario Borso /

Due modi di ambulare in versi

I. Eccezionalmente ieri mi sono fiondato alla Feltrinelli con un bersaglio preciso: il tomo secondo delle “Poesie”di Rilke (Gallimard Einaudi, 1995). Da tempo l’avevo perso, dall’estate in cui a Sierre tradussi il “Requiem per un’amica” (disponibile in rete). Assai poco freudiano in questo dacché non ci tenevo affatto, lo divenni in seguito, precisamente ierlaltro, allorché stimolato dalla poesia postata da [&hellip

L’auto rossa
Dario Borso /

L’auto rossa

“I migranti”, romanzo breve (ma Arno Schmidt diceva: svelto) del 1952, narra di due profughi slesiani reinsediati da un paesino tedesco del nord a un altro del sud – due di dodici milioni più o meno vittime della stessa sorte[1]. Lei giovane vedova di guerra, lui meno giovane scrittore disoccupato: si incontrano, si amano (nel senso minore del termine), decidono [&hellip

Un’analisi del voto
Dario Borso /

Un’analisi del voto

Nel 1955 Arno Schmidt era nei guai. Non che non ci fosse aduso (5 anni al fronte, 1 di prigionia, 4 da profugo e il resto da reinsediato), ma ora la novità: il tribunale di Treviri vuole trascinarlo alla sbarra per blasfemia e pornografia causa romanzo breve appena uscito (“Paesaggio lacustre con Pocahontas”). La cosa più opportuna è telare, almeno [&hellip

Parise e Capote: un incontro mancato?
Dario Borso /

Parise e Capote: un incontro mancato?

Ne I veri nomi di Andrea De Carlo, il protagonista è un geniale sfigato di Quarto Oggiaro che svolta facendosi pagare da un editore finte interviste alle rockstar più inarrivabili. Lo conosco bene, era mio amico e lo rimane, solo che sta a Los Angeles dai primi anni Ottanta, allorquando dovette telare per motivi attinenti a quanto sopra. Mi è [&hellip

Orecchie* 3
Dario Borso /

Orecchie* 3

Il 29 aprile scorso Giuseppe Genna aveva postato sul suo blog “La poesia italiana fa schifo”, un breve articolo che solo lui poteva miracolosamente rendere prolisso, sicché trascelgo: “Due parole sulla poesia italiana in questi ultimi due decenni: dov’è finita? Non c’è. […] Nessun poeta ha colto minimamente la chance trasformativa di questi vent’anni, che non è soltanto “comunicazione”, ma [&hellip

Sessantotto segreto # 4
Dario Borso /

Sessantotto segreto # 4

Il 27 marzo 1968 Blanchot scrive a Derrida di aver “renvoyé les épreuves à Fédier”, e aggiunge: “nous n’avons peut-être pas le droit (du moins pour l’instant) de parler à Levinas, risquant, en lui parlant c’est-à-dire en l’instruisant de ce que peut-être il ignore, de lui faire une peine infinie, et venant d’une certaine manière réclamer une justification auprès de [&hellip

Domenica è sempre domenica? 3
Dario Borso /

Domenica è sempre domenica? 3

Il 18 aprile 2000 comparve su Il Giornale l’annuncio di un incontro al Palazzo delle Esposizioni di Roma sul tema: Può un libro avere la lebbra? Lettura, censura e tabù, con la partecipazione di Castelvecchi, Guerri, Mughini e Sgarbi. Accanto all’annuncio, la recensione di Guerri stesso a Mamma, “libro che parla di un incesto fra madre e figlio, fin dalla [&hellip


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3730