Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4161
Satisfiction » Stratford-now
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108
990x27_promo

Stratford-now

Bardolatria, la chiamava Harold Bloom: la venerazione per Shakespeare. E se Shakespeare è nostro contemporaneo, come affermava Jan Kott, se è ancora capace di parlare profondamente alla nostra anima, allora bisogna vedere quale verità residua nelle riscritture moderne. Nel 2016 la Hogarth Press ha dato il via a un ciclo di romanzi, tratti dalle più grandi opere del bardo, affidandoli all’inventiva di importanti scrittori contemporanei, da Jacobson alla Atwood. Ma non vi è solo la Hogarth, molti altri attingono al materiale shakespeariano, in Italia e nel mondo.
Recensioni a cavallo tra letteratura, teatro, cinema e serie tv.

Cinque racconti da Shakespeare
Rossella Pretto /

Cinque racconti da Shakespeare

Gennaio 1807. Londra è grigia e uggiosa, d’inverno: il cielo basso e il fango che si attacca alle scarpe e alle gonne delle donne. Il 28 del mese le strade vengono illuminate dai primi lampioni a gas mentre dalla vetrina della piccola casa editrice di William Godwin occhieggia l’ultima fatica di Charles Lamb. Ha diviso il tavolo con la sorella [&hellip

Le tempeste di Karen Blixen
Rossella Pretto /

Le tempeste di Karen Blixen

È tempo di ritorni, di rovesci e fortunali, il declinare dell’estate che si allunga e si rompe negli scrosci. È tempo per Herr Soerensen di tornare in Norvegia, di lasciarsi alle spalle la carriera al Teatro Reale di Copenhagen e di ritirarsi tra i fiordi con la sua compagnia di repertorio, tra i paesi di pescatori e i grandi alberi [&hellip

Anna Maria Ortese. L’Iguana
Rossella Pretto /

Anna Maria Ortese. L’Iguana

Come vivremo in Dio? Terribile cosa, idea che fa sudare sangue all’anima, il pensare al completo annichilimento, e cosa ancora più terribile il pensare che dovrai essere per sempre tu, proprio tu, te stesso, senza poter cessare di esserlo, condannato all’eternità di te stesso. O la nostra morte sarà seme di un soggetto celeste? Saremo larve di farfalle celesti? semi [&hellip

Un cuore così bianco: Javier Marías incontra Macbeth
Rossella Pretto /

Un cuore così bianco: Javier Marías incontra Macbeth

Non è una riscrittura shakespeariana, quella che compie Marías in Un cuore così bianco, ma una assimilazione, se è vero- come è vero- che molti dei suoi romanzi recano nel titolo un verso del Bardo: Un cuore così bianco riprende la battuta di lady Macbeth; Domani nella battaglia pensa a me, un verso del sogno di Riccardo III; Nera schiena [&hellip

Jo Nesbo. Macbeth in salsa crime
Rossella Pretto /

Jo Nesbo. Macbeth in salsa crime

È uscito il 17 aprile, il Macbeth di Jo Nesbø, pubblicato in Italia da Rizzoli, casa editrice che sforna le riscritture shakespeariane commissionate dalla Hogarth Press per un pubblico di lettori del XXI secolo. In tempi di blog, trasmissioni e interessi culinari, c’è anche chi prende un capolavoro come il Macbeth di William Shakespeare e ne tira fuori una ricetta [&hellip

Il dolore e la scelta di nascere. Ian McEwan. Nel guscio
Rossella Pretto /

Il dolore e la scelta di nascere. Ian McEwan. Nel guscio

Nel romanzo di Ian McEwan, Nel guscio, tutto gira attorno a un ventre gravido da cui un figlio vorrebbe uscire, un amante entra sempre più incautamente, e un marito vorrebbe tornare. Ma è il bambino non ancora nato a dettare il punto di vista sull’atto snaturato, sul complotto che si sta ordendo al di fuori del suo microcosmo- un guscio [&hellip

Nadia Fusini. Vivere nella tempesta
Rossella Pretto /

Nadia Fusini. Vivere nella tempesta

Così tra questa Immensità s’annega il pensier mio: E il naufragar m’è dolce in questo mare. Leopardi, L’Infinito Naufragare senza dolcezza, questa l’esperienza della morte per acqua, il panico che scatena l’immensità dell’elemento liquido, senza confini: un eterno cadere, rotolare giù senza mai trovare il fondo. È la tempesta dell’anima, del vivere, la paura del cuore, il vacillare della mente [&hellip

Set Me Free. Liberatemi dal pregiudizio
Rossella Pretto /

Set Me Free. Liberatemi dal pregiudizio

Margaret Atwood, tra le maggiori scrittrici canadesi, riscrive La Tempesta per il progetto Hogarth Shakespeare. In un suo pezzo pubblicato su The Guardian dice che, dopo numerose letture e l’inevitabile panico da impresa folle, l’ha riletta partendo dalla fine, fermandosi sulle ultime tre parole: set me free. Liberatemi. È Prospero a chiederlo al pubblico dopo aver inscenato una tempesta per [&hellip


Notice: Undefined variable: wpzoom_cf_use in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/archive.php on line 73

Notice: Undefined variable: img in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/archive.php on line 75

Notice: wpdb::escape è deprecata dalla versione 3.6.0! Utilizzare al suo posto wpdb::prepare() or esc_sql(). in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3853
Shylock is my name
Rossella Pretto /

Shylock is my name

Vi sono due uomini al cimitero di Gatley, a sud di Manchester, impegnati in compiti del cuore. Uno è Strulovitch, mecenate ebreo e collezionista di opere d’arte; l’altro Shylock, non l’ombra, il fantasma shakespeariano, ma un uomo in carne e ossa, così lo vuole Jacobson per garantirgli la possibilità di un confronto serrato con l’altro ebreo che ne declina il [&hellip


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3743