Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196
Satisfiction » Spleen
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108
990x27_promo

Spleen

I tormenti psichici dei personaggi che hanno fatto grande la letteratura

questa rubrica coniuga la passione per la lettura dei classici (e non solo) e l’ascolto del disagio dell’altro in un dialogo surreale tra il personaggio di turno e il suo silenzioso fantomatico psicoanalista-lettore. Diversi gli esiti e differenti gli stili, i romanzi ci consegnano la medesima verità: il malessere interiore, a volte, può diventare una grandiosa via d’uscita, una salvezza, un’opera d’arte. Basta saper ascoltare e leggersi dentro…

Lezioni di ballo per anziani e progrediti & La signora nel furgone
Gianluca Garrapa /

Lezioni di ballo per anziani e progrediti & La signora nel furgone

Lezioni di ballo per anziani e progrediti, Bohumil Hrabal, Einaudi, a cura di Giuseppe Dierna, 2018 & La signora nel furgone – e le sue conseguenze, Alan Bennett, Adelphi, traduzione di Giulio Arborio Mella e Mariagrazia Gini, 2018. Il lungo monologo di Hrabal, pubblicato nel 1964 per la prima volta, è di un calzolaio anziano che racconta la propria vita, [&hellip

Genesi 3.0. Intervista ad Angelo Calvisi
Gianluca Garrapa /

Genesi 3.0. Intervista ad Angelo Calvisi

Alcune impressioni su Genesi 3.0, Neo edizioni, 2019, e alcune domande a Angelo Calvisi, l’autore. G.G.: Il romanzo di Angelo Calvisi è suddiviso in quattro metamorfosi, o parti, ognuna ambientata in uno scenario diverso che muta, come un fondale di teatro, ai bordi della visione del lettore. Pare irrealtà e, invece, un profondo ascolto psichico e quotidiano serpeggia per tutto [&hellip

Il giorno della nutria. Intervista ad Andrea Zandomenighi
Gianluca Garrapa /

Il giorno della nutria. Intervista ad Andrea Zandomenighi

Andrea Zandomeneghi, Il giorno della nutria, Tunuè editore, 2019 # Alcune domande sulla vita dell’autore durante la stesura di questo romanzo: G.G.: Dove scrivevi, quando scrivevi, che facevi tra una pausa e l’altra? A.Z.: Scrivevo sul terrazzo di casa mia, scrivevo di prima mattina, tra una pausa e l’altra fumavo sigarette facendo avanti e indietro sul terrazzo. G.G.: In quali [&hellip

Cosa diremo agli angeli. Intervista a Franco Stelzer
Gianluca Garrapa /

Cosa diremo agli angeli. Intervista a Franco Stelzer

Alcune impressioni sul romanzo L’uomo lavora in un aeroporto. Controlla i bagagli dei viaggiatori. L’uomo vive da solo, con il suo cane Flick. Alla domanda di cosa trovi di bello nel suo lavoro, lui risponde: … il fatto di guardare. Guardo la gente. Ce n’è di ogni tipo. Osserva, immagina la vita degli altri. Di un viaggiatore in particolare, a [&hellip

Biografia del silenzio di Pablo d’Ors & Il Viaggio iniziatico di Emanuele Trevi: la letteratura come rito moderno
Gianluca Garrapa /

Biografia del silenzio di Pablo d’Ors & Il Viaggio iniziatico di Emanuele Trevi: la letteratura come rito moderno

Due strade diverse: la scrittura creativa, viaggio verso il probabile piazzamento mercantile del proprio lavoro artistico; la scrittura desiderante, a volte comunicabile ma spesso impopolare, in-comprensibile, cripta del Soggetto opposta alla cattedrale dell’Io, al parco immenso dei seguaci che s’identifica nel capolavoro, s’immedesima, simpatizza, rassicurata. Scrittura desiderante come crudeltà, ambizione suicidale: per farla finita con il giudizio dell’Io, nel sacro [&hellip

RIFIUTO&MELANCONIA, GUSTAVE FLAUBERT, MEMORIE DI UN PAZZO
Gianluca Garrapa /

RIFIUTO&MELANCONIA, GUSTAVE FLAUBERT, MEMORIE DI UN PAZZO

Folle! È un termine questo che incute timore. Ma tu che ti appresti a leggere, come ti definiresti? A quale schiera pensi di appartenere? A quella degli stolti o a quella dei disturbati, per non dire folli? Se perfino mia madre mi ha rifiutato, come potresti tu comprendermi, a meno di non aver vissuto la mia stessa infanzia… ma ho [&hellip

PULSIONE&ANGOSCIA, GUY DE MAUPASSANT, LE HORLA
Gianluca Garrapa /

PULSIONE&ANGOSCIA, GUY DE MAUPASSANT, LE HORLA

Che stupenda giornata! Ho trascorso l’intera mattina disteso sull’erba, davanti alla mia casa, sotto l’enorme platano che la protegge e la ricopre completamente con la sua ombra. Amo questo paese e amo viverci perché qui ho le mie radici… questo accadeva quattro giorni fa, ma oggi non sto tanto bene… ho un po’ di febbre da qualche giorno; mi sento [&hellip

ISTERIA, GUSTAVE FLAUBERT, MADAME BOVARY
Gianluca Garrapa /

ISTERIA, GUSTAVE FLAUBERT, MADAME BOVARY

Lame di luce filtravano dai tralci, le foglie della vite disegnavano le loro ombre sulla sabbia, il gelsomino profumava, il cielo era azzurro, le cantaridi ronzavano intorno ai gigli in fiore, e lui ansimava come un adolescente sotto i vaghi effluvi amorosi che di gonfiavano il cuore angosciato, venni a chiamarlo per cena. Aveva il capo riverso contro il muro, [&hellip

INSICUREZZA&NARCISISMO, CHRISTIAN RAIMO, TRANQUILLO PROF LA RICHIAMO IO
Gianluca Garrapa /

INSICUREZZA&NARCISISMO, CHRISTIAN RAIMO, TRANQUILLO PROF LA RICHIAMO IO

Da un po’ ho un problema, che riesco con difficoltà a condividere con qualcuno… Forse perché hai difficoltà a immaginare che tu abbia un problema? Di cosa si tratta? Mi sveglio nel bel mezzo della notte… Sembra che il petto stia per esplodere… Credi sia la pressione alta? O forse l’ansia di non essere all’altezza, di non essere perfetto? Un [&hellip

PSICOSI&DESTINO, HERMANN MELVILLE, BARTLEBY LO SCRIVANO
Gianluca Garrapa /

PSICOSI&DESTINO, HERMANN MELVILLE, BARTLEBY LO SCRIVANO

…beh, io ne ho viste tante nella mia vita, non sono nato ieri, sono un uomo abbastanza avanti in età. Eppure Bartleby tra gli scrivani fu il più strano che mai vedessi o di cui sentissi dire. Bartleby era uno di quegli esseri su cui nulla si può appurare, se non dalle fonti originali. Nel mio studio lavoravano tre persone [&hellip

NARCISISMO&SOLITUDINE, BRET EASTON ELLIS, AMERICAN PSYCHO
Gianluca Garrapa /

NARCISISMO&SOLITUDINE, BRET EASTON ELLIS, AMERICAN PSYCHO

Sono stato da mia madre, a Sandstone… indosso un abito a due bottoni di gabardine di lana col bavero stretto Gian Marco Venturi, scarpe stringate dalla punta bombata Armani, cravatta Polo, calze non identificate… è la metà di aprile… I vestiti sono l’unica difesa che ho dal vuoto interiore. Mi hai spiegato cosa è un narcisista patologico… e io lo [&hellip

ANTON CECHOV, IL MONACO NERO
Gianluca Garrapa /

ANTON CECHOV, IL MONACO NERO

Il professor Andrej Vasil’ič Kovrin era sovraffaticato e aveva un esaurimento nervoso. Non era in cura, ma così, di sfuggita, davanti a una bottiglia di vino, ne parlò con un medico suo conoscente, e questi gli consigliò di passare la primavera e l’estate in campagna: non c’è dubbio, in parte è come dici tu: il godimento che traeva dai suoi [&hellip

Apatia&Desiderio. Oblomov, 1859, Ivan Aleksandrovič Gončarov
Gianluca Garrapa /

Apatia&Desiderio. Oblomov, 1859, Ivan Aleksandrovič Gončarov

Non sono qui per me, ma per un mio caro amico, il mio migliore amico, si chiamava Il’jà Il’íč Oblomov, trentadue-trentatre anni, di media statura, di aspetto piacevole, con occhi grigio-scuri, ma nei tratti del volto privo di qualsiasi idea determinata, di qualsiasi concentrazione, egli era sempre sdraiato sul suo divano, il colore del suo volto né rosso, né scuro, [&hellip

Lutto&Rinascita. Body Art, 2001, Don DeLillo
Gianluca Garrapa /

Lutto&Rinascita. Body Art, 2001, Don DeLillo

… ecco noi due, io e lui, prima della fine: quell’ultima mattina accadde che fossimo insieme in cucina, e ci sfiorassimo di continuo per prendere oggetti dagli armadi e dai cassetti, e poi ci fermassimo al lavandino o al frigorifero l’uno in attesa dell’altra, ancora un po’ vischiosi della materia dei sogni… quotidianità che sembrava spalancare l’eterno, precisa come un [&hellip

Le notti bianche, 1848, Fëdor M. Dostoevskij
Gianluca Garrapa /

Le notti bianche, 1848, Fëdor M. Dostoevskij

… mi succede spesso di stare male perché se in casa mia anche solo una seggiola non sta come stava ieri, non mi sento più io… e io, sai, sono un sognatore, un animale e una casa insieme, una tartaruga, un voluttuoso pigrone… potrebbe sembrare una cosa meravigliosa, giusto? e invece no: una tale angoscia, una tale angoscia, ho l’impressione [&hellip


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3778