Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196
Satisfiction » Letture a 45 Giri
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108
990x27_promo

Letture a 45 Giri

Cantautori che per un giorno diventano critici letterari.

LINEA77.
Chiara Todeschini /

LINEA77.

Anche se l’hardcore – da sempre – sta di casa in America, i Linea 77 non smettono di dominare la scena italiana con il loro ‘happy-core’ tutto sabaudo e fresco di celebrazioni; l’ultimo tour, appena concluso, è l’omaggio ai fan che da dieci anni li seguono. Mentre la band, instancabile, si riunisce per dar vita al prossimo album incontriamo Emiliano [&hellip

I Marlene Kuntz leggono Nabokov

I Marlene Kuntz leggono Nabokov

Vladimir Nabokov è un autore geniale che, nonostante all’estero sia considerato uno dei maestri della letteratura contemporanea, nel nostro paese solo negli ultimi anni, grazie al lavoro dell’editore Adelphi, sta tornando nelle librerie. Soffre, insomma, della stessa sindrome dei Marlene Kuntz, gruppo rock tra i più raffinati d’Italia e d’Europa, che purtroppo non ha il successo che merita. Lontani dalla [&hellip

I BAUSTELLE LEGGONO “LA STRADA” DI MCCARTHY

06 MAGGIO 2008 SATISFICTION#17: UNA LETTURA A 45 GIRI. I BAUSTELLE ACCOLGONO LA SFIDA E SI METTONO NEI PANNI E NELLA PENNA DEL CRITICO LETTERARIO Di seguito in esclusiva dal nuovo numero di Satisfiction  la recensione a La strada di Cormac McCarthy firmata dai Baustelle. LA STRADA Di Cormac McCarthy Per chi scrive, questo romanzo è il più bel romanzo [&hellip

Subsonica – Mio angelo guerriero

Samuel usa parole che suonano. Le usa per passione, e per piacere. Le usa per mestiere. Da almeno una quindicina d’anni. Da quando – prima nella sua Torino, poi in tutta Italia – si cominciò a dire “vado a sentire i Subsonica”. Ecco, andare a sentire i Subsonica vuol dire soprattutto fare i conti con le parole di Max Casacci, [&hellip


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3778