Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Footer Widgets". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-2". Impostare manualmente id a "sidebar-2" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_deregister_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_register_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196

Notice: wp_enqueue_script è stato richiamato in maniera scorretta. Gli script e gli stili non dovrebbero essere registrati o accodati prima degli hooks wp_enqueue_scripts,admin_enqueue_scripts, o login_enqueue_scripts. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 3.3.0.) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 4196
Satisfiction » Recensioni
Notice: Trying to get property of non-object in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: meta_post_keywords in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/functions/wpzoom-functions.php on line 243

Notice: Undefined variable: wpzoom_sidebar in /home/plzghlmr/public_html/wp-content/themes/satisfiction/header.php on line 108
990x27_promo

Recensioni

Satisfiction propone la prima recensione “interattiva”. Funziona cosí: se la critica di Satisfiction ti convince a comprare il libro, ma dopo averlo letto ritieni che l’entusiasmo di Satisfiction ha deluso le tue aspettative, invia una mail a redazione@satisfiction.me che spieghi perché il libro che Satisfiction ti ha segnalato non era veramente “imperdibile e assolutamente da leggere”: Satisfiction ti rimborserà il prezzo di copertina.

John D. MacDonald, Cape Fear
John D. MacDonald /

John D. MacDonald, Cape Fear

Da leggere: Cape Fear di John D. MacDonald, tradotto da N. Manuppelli, edizioni Mattioli 1885 (sic.) Eseguo sotto il sole della Croazia, tra lo schiumare delle birre e del mare. Ricordando l’omonimo film di Scorsese, realizzo di avere al mio fianco il regista Luca Immesi, cosa chiedere di più per una riflessione sermiseria ed assolata sull’odierno rapporto tra cinema e [&hellip

Giulio Mozzi, Oracolo manuale per scrittrici e scrittori
Giulio Mozzi /

Giulio Mozzi, Oracolo manuale per scrittrici e scrittori

Il fatto è che questa avrebbe dovuto essere una recensione ma non è una recensione vera e propria. È piuttosto un gioco ma, riprendendo quanto è scritto all’inizio di questo libro, «un gioco abbastanza serio». Il fatto è che io non riesco a restare indifferente rispetto a quello che Giulio Mozzi fa e scrive, perché io ritengo che Giulio Mozzi [&hellip

Vincenzo Ostuni, Deleuze, o dell’essere chiunque chiunque
Vincenzo Ostuni /

Vincenzo Ostuni, Deleuze, o dell’essere chiunque chiunque

Metafisica 2, Ecceitas e Deleuze o dell’essere chiunque chiunque: sono questi i titoli delle tre parti di cui si compone questo estratto (o estratti) dal “Faldone zero-cinquantanove, novantotto-novantanove (1992-2014)”, di Vincenzo Ostuni, uscito per Tic edizioni con il titolo del faldone numero otto: Deleuze o dell’essere chiunque chiunque (2019, collana Chapbooks, pp. 54, euro 10).  Se il Faldone, a cui [&hellip

Antonio Papagni. Dai Led Zeppelin allo Zen
Antonio Papagni /

Antonio Papagni. Dai Led Zeppelin allo Zen

Lo si può leggere come un romanzo di formazione, come un saggio e un viaggio nel costume musicale occidentale. Dai Led Zeppelin allo Zen di Antonio Papagni, uscito da CartaCanta, è costituito da un testo labirintico, in cui si entra partendo dagli anni ’70, per giungere ai ’90 attraverso una chiave narrativa che, di pagina in pagina, si rivela come [&hellip

Olivia Laing, Viaggio a Echo Spring. Storie di scrittori e alcolismo
Olivia Laing /

Olivia Laing, Viaggio a Echo Spring. Storie di scrittori e alcolismo

Gratitudine. Ecco sì, la parola è gratitudine: per questo libro tanto bello e così onesto; tanto bruciante e capace altresì di spezzare le vergini apparenze del cielo olimpico. James Hillman ci ha restituito l’idea del daimon che chiama, implacabile, inaggirabile; della vocazione o della ghianda che divarica, perché il carattere possa apparire, nudo nella sua eccezionalità. Ce ne ha mostrato [&hellip

Gianluca Minotti. Storia dell’uno e dell’altro
Gianluca Minotti /

Gianluca Minotti. Storia dell’uno e dell’altro

La storia dell’uno e dell’altro è uno dei libri più strani che abbia mai letto quest’anno. Per strano intendo il familiare, quel che costituisce parte delle nostre esistenze, quando di colpo diventa estraneo, perturbante. Protagonisti siamo noi lettori, le molte persone che gravitano dentro di noi mentre leggiamo. Credo che avventurandomi in questi racconti abbia compreso quella sorta di correlativo [&hellip

Francesco Permunian, Sillabario dell’amor crudele
Francesco Permunian /

Francesco Permunian, Sillabario dell’amor crudele

«Ecco perché io sottoscritto, Teodoro Maria Baseggio (non più tanto giovane, ma comunque sano di mente e di corpo), finalmente mi sono fatto coraggio e, impugnata una penna, ho dato voce ai fantasmi della mia schifosissima infanzia abusata e tradita. È stato come svegliarsi da un incubo. Non saprei come altrimenti definire quell’oscena piaga segreta che per anni mi ha [&hellip

Alessandro Alfieri. Rocksofia. Filosofia dell’Hard Rock nel passaggio di millennio
Alessandro Alfieri /

Alessandro Alfieri. Rocksofia. Filosofia dell’Hard Rock nel passaggio di millennio

Da appassionato sia di Rock che di filosofia non potevo non leggere il nuovo libro di Alessandro Alfieri intitolato, appunto, Rocksofia (il melangolo 2019). Ma è il sottotitolo, Filosofia dell’Hard Rock nel passaggio di millennio, che, come spesso accade, ci aiuta a inquadrare meglio il tema che viene trattato nelle 168 pagine di questo libretto rosso. In sintesi, Alfieri si [&hellip

Jens Peter Jacobsen, Marie Grubbe
Jens Peter Jacobsen /

Jens Peter Jacobsen, Marie Grubbe

In anticipo di cinquant’anni su L’amante di lady Chatterley; in anticipo sulle anticonformistiche scelte di Caroline Fitzgerald (l’amica di Henry James); in anticipo sulle vicende della connazionale Karen Blixen, Jens Peter Jacobsen (1847-1885) ci ha consegnato – in anticipo su tutto e tutti, dicevamo – la storia di Marie Grubbe, nobildonna del diciassettesimo secolo storicamente esistita che passò dal matrimonio [&hellip

Su Bristow, Pelle di foca
Su Bristow /

Su Bristow, Pelle di foca

Tratto da una deliziosa leggenda scozzese, Pelle di foca, di Sue Bristow (E/O, 2019, pp. 265, euro 17, traduzione di Silvia Castoldi), è una lettura che ha la capacità di fermare il tempo e, in quel tempo sospeso, far schiudere valori che abbiamo dimenticato e, forse, irrimediabilmente perduto, stando a tutto ciò che di orrendo sta succedendo in Italia e [&hellip

Alessandro Zannoni. Stato di famiglia
Alessandro Zannoni /

Alessandro Zannoni. Stato di famiglia

La famiglia accoglie, protegge, supporta. Alle volte, deflagra. Non in metafora, in Stato di famiglia – racconti di Alessandro Zannoni pubblicati da Arkadia editore in una nuova, promettentissima collana, Sidekar – con il reale scoppio delle carni, la mira presa con cura a annullare i lineamenti dei propri cari. Episodi che succedono, la cronaca ne è frequente testimone. Quando accadono, [&hellip

Rossana Campo, Così allegre senza nessun motivo
Rossana Campo /

Rossana Campo, Così allegre senza nessun motivo

“Scrivere di donne è un atto politico” (Grace Paley)   Rossana Campo ha scritto un romanzo in cui le donne splendono. Soprattutto le lesbiche. Creature affascinanti, ancora oggi emarginate e, spesso, ancora ripudiate dalle famiglie di origine, nonostante le manifestazioni, le lotte, i media, i pochi film in circolazione. Lo sfondo è una Parigi vibrante e ben descritta, seppur con [&hellip

Jacopo La Forgia, Materia. La fuga degli elementi
Jacopo La Forgia /

Jacopo La Forgia, Materia. La fuga degli elementi

La Forgia è un fotografo e quello che più ti aspetti da un fotografo è la cura per l’immagine. In parte è proprio questo Materia. La fuga degli elementi, di Jacopo La Forgia, in uscita per Effequ: un libro che compone un’immagine – quella del nostro mondo – e un’inquadratura che cerca di immortalare i frammenti di vita dei personaggi [&hellip

Matteo Meschiari, L’ora del mondo
Matteo Meschiari /

Matteo Meschiari, L’ora del mondo

Quante sono le possibili letture di questo libro? Come le spalle dei monti che vedo dalla finestra da cui scrivo: crinali, picchi e valli; boschi, radure e slarghi. Tra primi piani di luce e sfondi d’ombra, le vette a rifrangerne i raggi per riorientarli in questo angolo irenico da cui spostare gli occhi dall’orizzonte della pagina alle sue vertigini. Perché [&hellip

César Aira, Come diventai monaca
César Aira /

César Aira, Come diventai monaca

Resta un mistero il titolo del romanzo di César Aira, Come diventai monaca, a cui Fazi regala una nuova edizione 2019 (pp. 108, € 16). Una spiegazione c’è ma, se il traduttore Raul Schenardi la svela nella nota finale, il lettore la scoprirà solo arrivando a quel punto. Ed è giusto così. Rimane il fatto che il libro si legge [&hellip

Honoré de Balzac, A Parigi!
Honoré de Balzac / Uscita: 02/05/2019

Honoré de Balzac, A Parigi!

“Il paradiso delle donne./ Il purgatorio degli uomini./ L’inferno dei cavalli.” Parigi secondo Honoré de Balzac, 1831. Nel mentre va componendo il gigantesco affresco della “Comedie Humaine”, Balzac sparge tracce del suo talento in articoli e scritti minori che convergono, però, nel disegno fondamentale di tutta l’opera dello scrittore nato a Tours e “rinato” a Parigi: comporre un grande mosaico, [&hellip

John Smolens, Margine di fuoco
John Smolens /

John Smolens, Margine di fuoco

Quando l’amore è ossessione e possesso, quando l’amore non c’è. E tutto porta giù nel marasma dove la soluzione si confonde e allontana sempre di più. Impossibile, allora, districarsi da una situazione che non prevede vie d’uscita: non ci sono, è semplice. “La sua filosofia, se ne aveva una, era che le cose in questo mondo dovrebbero essere a piombo, [&hellip

Burhan Sonmez, Labirinto
Burhan Sonmez /

Burhan Sonmez, Labirinto

Un uomo si risveglia nella propria camera da letto. Cosa c’è di più rassicurante di un uomo che all’inizio di una storia si risveglia nella propria camera da letto? Probabilmente niente. Ma se quello stesso uomo, svegliandosi, non sa dire se il suono che l’ha destato provenga dalla sua stanza o dall’appartamento accanto o dalla campana di un mercantile o [&hellip

Michael Dobbs, Attacco dalla Cina
Michael Dobbs /

Michael Dobbs, Attacco dalla Cina

«Non ci sarebbero stati cannoni in quella guerra, né missili, né scie di condensazione che si allungavano nei cieli come dita accusatrici, nessuna di quelle esplosioni distruttive e di quelle improvvise vampate di oscurità che ci si aspetterebbe. Nemmeno un urlo. Non ci fu niente, salvo un timido picchiettare di tasti su una tastiera da quattro soldi. Ma non ci [&hellip

Ezio Sinigaglia, Eclissi
Ezio Sinigaglia /

Ezio Sinigaglia, Eclissi

«Il suo progetto puntava dritto all’oscurità per cogliervi una luce. Era inesplicabile a lui stesso. Eppure era il progetto più forte e preciso che avesse mai formulato in vita sua».   Io non so se Eclissi sia il progetto letterario “più forte e preciso” che Ezio Sinigaglia abbia realizzato perché non si può parlare di questo “scrittore aspirante”, come lui [&hellip


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/plzghlmr/public_html/wp-includes/functions.php on line 3778